video
Trending

Chi può celebrare il rito civile all’aperto?

Oggi voglio continuare il discorso iniziato in precedenza sul celebrare il rito civile all’aperto. Ti ho spiegato come funzionano le autorizzazioni e dove si può celebrare la cerimonia civile. Resta però in sospeso un argomento, quello della celebrante.

Chi può celebrare il rito civile all’aperto? E a cosa serve davvero una celebrante?

La questione andrebbe affrontata da due punti di vista. Da una parte dovresti considerare chi può legalmente celebrare il rito civile (e già qui ho sentito dire in giro tante di quelle sciocchezze da bastare per una vita intera).

Dall’altra parte dovresti soffermarti su chi è meglio PER TE che celebri il tuo matrimonio all’aperto. Perché non è detto che la soluzione più semplice sia anche quella che ti garantisce il migliore risultato.

Lo so cosa stai pensando, non è mai così. Come darti torto?

Per fortuna, nel tuo caso, anche l’altra soluzione è decisamente a portata di mano, anzi a portata di click 😉

Ma non voglio anticiparti niente, ti lascio al video.

Chi può celebrare il rito civile all’aperto?

Ti copio qui la trascrizione del video:


Nel video precedente ho iniziato a rispondere ad una domanda tipica che mi fanno le coppie, cioè: sei una celebrante di matrimoni, allora tu sei in grado di sposare legalmente le persone?

Ti ho spiegato come funziona la questione delle location autorizzate, ma c’è un altro aspetto da tenere presente, quello del celebrante.

È previsto dalla legge che la funzione di ufficiale di stato civile, cioè quello che celebra il matrimonio civile, possa essere delegata ad una persona diversa dal sindaco o dal funzionario che deve essere in possesso di determinati requisiti.

Ora questi requisiti non hanno niente a che vedere con il ruolo della celebrante, sono dei requisiti che hanno molti, sicuramente anche nella tua famiglia e tra i tuoi amici. Per esempio ci vuole la cittadinanza italiana, ci vuole la maggiore età e bisogna avere, diciamo così per semplificare, tutte le carte in regola per poter votare.  Se uno dei tuoi amici ha queste caratteristiche può essere delegato dal sindaco e celebrare il tuo matrimonio civile.

Quindi non credere ai celebranti che ti dicono che solo loro hanno l’autorizzazione, perché ti stanno prendendo in giro.

Il matrimonio civile lo può fare anche un tuo amico, anche se non è un celebrante professionista del resto anche sindaco non è un celebrante professionista. Il suo lavoro è molto diverso. Quindi l’obiettivo che ti devi porre quando cerchi la persona giusta per celebrare la tua cerimonia non c’entra niente con l’aspetto legale.

Poi come nota a margine voglio aggiungere che la delega viene data a discrezione del sindaco. Alcuni di loro non la vogliono concedere oppure la vogliono dare solo a loro amici. Lascio giudicare a te in merito a questa questione, non voglio entrare nella polemica.

Quello che a noi interessa è che, anche ottenendo una delega per il tuo amico, in una location che ha l’autorizzazione, il problema non è risolto. Sì, il tuo amico può effettivamente a tutti gli effetti di legge unirvi matrimonio, perché per quel giorno rivestirà l’incarico di ufficiale di stato civile, ma continua a essere una cerimonia breve e impersonale, celebrata da una persona che non è esperta di cerimonie. Lo è meno ancora del sindaco, non sa assolutamente come gestire un rito più ricco, più emozionante, più romantico, insomma come l’hai sognato.

Perché non è appiccicando delle letture al rito civile, oppure facendo leggere al tuo amico una dedica personale che la cerimonia magicamente diventa quella dei tuoi sogni.

La differenza tra una celebrante professionista e una persona che non lo fa di mestiere, sindaco compreso, è intanto la capacità e la disponibilità a seguire la coppia durante la preparazione della cerimonia. Quando io faccio il mio percorso Cerimonia VIP con gli sposi facciamo tutto un lavoro insieme, che dura alcuni mesi e che aiuta la coppia a tirar fuori quelli che sono gli aspetti più importanti del loro essere coppia. Facciamo una mappatura degli invitati per poter poi durante la stesura del testo mettere in pratica delle strategie che per coinvolgerli. Perché devono essere emotivamente partecipi del rito e non semplici spettatori.

L’altra differenza è la capacità di applicare nella celebrazione determinate tecniche per garantire l’effetto voluto. Perché chi si limita a prendere un testo qualunque, anche personalizzato, e a leggerlo, non è un professionista.  È un dilettante e sta di fatto rovinando la tua cerimonia.

Ti devi chiedere primo se il testo parla di te e se è adatto alla cerimonia, secondo se ha tenuto conto di chi sono le persone che ti circondano, perché diversamente quel testo non è adatto a chi lo ascolta, ai tuoi parenti e i tuoi amici e alle persone che magari sono le più diffidenti nei confronti di un rito insolito. E poi ti devi chiedere se chi celebra si sta limitando a leggere il testo senza applicare le tecniche di celebrazione e tutte quelle finezze che rendono viva e vera una cerimonia.

La domanda giusta non è “tu puoi superare gli ostacoli della legge” la domanda è “tu puoi rendere vera la mia cerimonia, puoi renderla unica, personalizzata, puoi creare quel rito che mi farà sentire protagonista di quel giorno, che emozionerà ospiti, che mi aiuterà a far cessare le critiche. Queste sono le domande giuste che io ti invito a farmi, perché per fortuna la risposta è sì.


Spero di averti aiutato e di averti chiarito un po’ di idee. Spero anche che tu ora abbia il coraggio di rispondere a tutti quelli che ti vogliono convincere che solo loro hanno l’autorizzazione a celebrare un matrimonio e che ti saprai difendere dalle peggiori categorie in circolazione:

  • impiegati comunali ignoranti
  • proprietari di location poco onesti
  • celebranti improvvisati
  • amici impiccioni

Non ti preoccupare, dai pure la colpa a me 😉


Scegliere la persona giusta per celebrare il tuo rito civile all’aperto, che fatica!

Io posso aiutarti, ma dobbiamo sceglierci entrambe

Per questo il primo passo da fare è una semplice chiacchierata, per verificare se c’è feeling, se ci piaciamo e se posso effettivamente aiutarti.

Come fare a prenotare questo incontro (dal vivo o su skype) senza impegno? Basta compilare il form. Sarai ricontattata tramite email al più presto.

  • non dimenticare il prefisso se hai un numero non italiano

A presto

Claudia

Claudia

Ciao, sono Claudia Carbonara, officiante professionista e ideatrice del metodo Cerimonia VIP. Leggi la mia storia nella pagina Chi sono.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button