video

L’entrata della sposa: 3 consigli pratici per non sbagliare

Stai ascoltando ripetutamente la tua marcia nuziale, e ogni volta ti vengono le lacrime agli occhi. Un po’ per commozione, visto che bastano le prime note per farti emozionare e sognare la tua meravigliosa cerimonia nuziale. Un po’ per paura, perché ti vengono in mente mille immagini di te che sbagli e fai una figuraccia.

Ancora di più se hai scelto una cerimonia all’aperto, come quelle che si vedono nei film di Hollywood. L’ingresso è uno dei momenti della cerimonia a cui tieni di più, perché è il primo che sei riuscita ad immaginare, quando ancora non sapevi niente di come funzionano le cerimonie civili o simboliche. Avevi un’unica certezza: volevi un ingresso regale.

Sono dell’idea che l’importante è che tu sia felice, che ti senta a tuo agio e festeggi il tuo amore come merita. Un ingresso imperfetto non è un problema, i veri problemi sono altri. Ma lo so che da quest’orecchio non ci senti.

Eccomi quindi con un video con 3 consigli pratici per te, utili per non sbagliare in questo momento cruciale. E vedrai che, dopo un’ingresso impeccabile, l’ansia si dissolverà e potrai goderti la tua emozionante cerimonia personalizzata.

Ti copio come sempre la trascrizione del video, così puoi seguire anche se non hai modo di andare sul mio canale Youtube


L’entrata della sposa: 3 consigli pratici per non sbagliare

Ciao, bentornata sul mio canale dedicato alle cerimonie nuziali personalizzate. Mi chiamo Claudia Carbonara e sono una celebrante laica, ideatrice del metodo Cerimonia VIP. Oggi voglio parlarti di un argomento un po’ delicato: l’ingresso della sposa alla cerimonia.

È uno dei momenti, se non il momento più sognato da tutte le ragazze. Anche tu avrai probabilmente immaginato mille volte quell’entrata trionfale. La musica che parte, tutti che si alzano e ti guardano ammirati. Con dei mormorii di sorpresa e di approvazione nel vederti così bella e radiosa, con il tuo magnifico vestito.

E probabilmente hai immaginato quei passi, verso il tavolo di celebrazione, che farai guardando lui, che ti aspetta, emozionato e commosso. Si creerà un gioco di sguardi tra di voi che sarà uno dei momenti più intensi e significativi di tutta la giornata.

Sono certa che hai però delle preoccupazioni legate a quel momento. Quindi ti voglio dare tre indicazioni pratiche per alleggerire il più possibile questo momento, depurarlo da tutte le ansie e le paure e lasciarti libera di viverlo e godertelo nel modo migliore.

Numero uno: studia bene il percorso e come sarà allestito.

Una delle preoccupazioni più frequenti delle spose è quella di inciampare, oppure che il vestito si incastri da qualche parte, o che le damigelle calpestino il velo. Nella realtà questi inconvenienti succedono piuttosto spesso, ma sono quasi sempre frutto di errori di progettazione.

Per esempio, il corridoio tra le sedie troppo stretto, e magari tu hai un vestito molto ampio. Ci possono essere ragioni di spazio, ma va valutato attentamente. Oppure un corridoio di larghezza corretta, che poi viene rimpicciolito perché viene decorato troppo, con troppi fiori, accessori che sembrano fatti apposta per far incastrare il vestito, candele libere pericolosissime. Non tutto quello che è bello e che vedi nelle foto su pinterest è poi effettivamente fattibile e pratico.

Un altro errore frequente è legato al tappeto.

Capita che con questo tappeto si ricoprano dei gradini, dei dislivelli, delle buche, dei terreni accidentati oppure che si facciano delle curve in cui il tappeto viene piegato male e rappresenta un pericolo. Ci sono dei percorsi che sembrano fatti apposta per far inciampare la sposa. Dovresti rivolgerti a degli allestitori professionisti, gente in gamba che faccia tutte le valutazioni del caso.

Numero due: lascia perdere la preoccupazione di andare a tempo.

Vedo tante spose che si esercitano a camminare a ritmo della marcia nuziale, ad entrare ad una determinata battuta, oppure in corrispondenza del ritornello di una canzone. È perfettamente naturale che tu voglia prepararti. Però ricorda che non è uno spettacolo, non è un balletto. L’entrata più bella che ho visto è stata quella di una sposa che ha mollato tutto ed è corsa incontro al suo fidanzato perché era così felice di vederlo da non riuscire a trattenersi. Forse non è stata un’entrata perfetta, ma è stata molto emozionante per tutti. Quindi studia pure la musica, ma senza fissarti. Se ti lascerai andare la tua cerimonia sarà veramente speciale.

Numero tre: ti serve la complicità della celebrante e delle sue assistenti.

Tu hai in mente i matrimoni americani che si vedono nei film e nei telefilm, dove tutti sono seduti e si alzano in piedi quando entra la sposa. Nella realtà in Italia non è così. Molti invitati vogliono aspettare l’arrivo della sposa in piedi, lontani dai loro posti. Andare a vedere il momento in cui scende dalla macchina. Oppure si allontanano dal luogo della cerimonia per andare a fumare, a chiacchierare, a bere qualcosa. O si vanno a mettere all’ombra se il rito si svolge sotto il sole.

Ti serve che qualcuno li inviti a sedersi, li faccia accomodare e poi ti faccia segno che puoi arrivare. Questo è uno dei tanti compiti delle assistenti di cerimonia. In generale il problema è che non puoi applicare quello che hai visto nei matrimoni americani ad una cerimonia nuziale italiana. È diverso, le nostre famiglie hanno delle mentalità e dei comportamenti differenti e si approcciano in maniera diversa ad un rito nuziale. Per questo la tua cerimonia deve essere creata e progettata tenendo conto della cultura e delle abitudini delle vostre famiglie.

Questo è uno degli aspetti cardine del mio percorso Cerimonia VIP.

Non c’è soltanto una storia d’amore da raccontare, ma va considerato anche a chi la stai raccontando. Per questo creo e scrivo ogni rito da zero, lavorando in sinergia con gli sposi, che sono parte integrante del processo creativo.


Ora che hai progettato un ingresso perfetto, è il momento di assicurarti che la cerimonia sia all’altezza. Io posso aiutarti.

Come fare?

Se vuoi saperne di più e capire se il metodo Cerimonia VIP è adatto a te, compila il form qui sotto, verrai ricontattata al più presto e riceverai tutte le informazioni che ti servono. 

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Il tuo nome*

La tua email*

Il tuo numero di telefono*

La data del tuo matrimonio*

La località del tuo matrimonio*

Che tipo di rito hai scelto?*

Quali sono le tue principali preoccupazioni?*
Abbiamo tradizioni familiari diverseLa mia famiglia è preoccupata per la mia scelta di fare un rito personalizzatoNon mi sento a mio agio quando sono al centro dell'attenzioneLe cerimonie all'americana che ho visto in giro mi sono sembrate poco serieVoglio dimostrare a tutti che per me questo è un impegno solenne e importanteAltro (raccontamelo nel campo messaggio)

A quale servizio sei interessata?*

Quando siete disponibili ENTRAMBI per essere ricontattati?* (Ricorda: ci si sposa in due!)

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa sulla privacy e di accettare il trattamento dei miei dati personali
Ho capito e accetto


A presto

Claudia

 

Tag

Claudia

Ciao, sono Claudia Carbonara, officiante professionista e ideatrice del metodo Cerimonia VIP. Leggi la mia storia nella pagina Chi sono.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close