Comincia da quicose da saperelocationNews

Matrimonio civile: come trovare le location autorizzate

Pensavi che trovare una location autorizzata per il tuo rito civile all’americana fosse un’impresa facile. Invece, da quando hai iniziato a cercare la location del tuo matrimonio, ti senti sempre più insicura e ansiosa. La ricerca prosegue, ma non porta frutto, e ogni giorno il tuo umore peggiora.

Hai iniziato a cercare sui vari siti e portali di settore e hai preso in considerazione le location dei matrimoni delle tue amiche. Purtroppo hai scoperto che non hanno l’autorizzazione e che il rito che si può fare è un rito simbolico.

E più vai avanti più ti disperi, perché sembra che la location perfetta non esista.

Oggi voglio aiutarti nella scelta della location per la tua cerimonia, dandoti delle semplici indicazioni pratiche per rendere la tua ricerca efficace. Ma prima voglio fare una premessa.

Premessa alla ricerca della location autorizzata per il tuo matrimonio civile

La premessa importante è che trovare una location meravigliosa per il tuo rito civile può essere un terribile autogol. Se non prendi le opportune precauzioni può rovinare il tuo matrimonio.

Perché ti dico questo? Perché tu stai guardando solo due parametri:

  • se la location è autorizzata
  • se ti piace

Questo non è sufficiente per avere una cerimonia da sogno. Una bella location autorizzata ti può offrire un bellissimo scenario per il tuo matrimonio, ma solo quello. La tua cerimonia sarà bella nelle foto, ma non hai alcuna certezza che sia un momento memorabile della tua vita. Lo scenario bello non ti garantisce di provare delle emozioni, di costruire dei ricordi, di coinvolgere e stupire positivamente i tuoi invitati.

E quel giorno, durante un rito civile di 3 minuti (che ti è costato un bel po’ di soldini per niente), freddo, banale e imbarazzante, tra i tanti sbadigli e gli sguardi annoiati dei tuoi familiari, potresti pentirti di non aver scelto un altro luogo. Un luogo magari non autorizzato ma in cui potevi avere una cerimonia emozionante e romantica.

Quindi… certo che devi cercare una location che ti piace. Certo che se è autorizzata per il rito civile è più pratico (non è necessariamente meglio, ma è più comodo). Ma la location da sola non basta a creare una cerimonia da sogno.

Negli ultimi anni ho celebrato centinaia di cerimonie, sia in location autorizzate che in luoghi non autorizzati e ti assicuro che la location semplicemente NON CONTA. Puoi avere un rito nuziale che resta nel cuore di tutti ed è fatto nello scantinato di casa tua (sto esagerando per spiegare un concetto, non voglio suggerirti di sposarti in uno scantinato!) oppure un matrimonio da incubo nel posto più scenografico del mondo.

Fatta questa premessa, andiamo avanti.

Come NON trovare una location autorizzata per il rito civile

Location autorizzata significa che è una sede distaccata del comune, c’è una delibera che dichiara che in quella location è possibile celebrare matrimoni civili con pieno valore legale.

Se la location non è autorizzata NESSUNO (intendo proprio nessuno, nemmeno una celebrante professionista, nemmeno il Sindaco, nemmeno il Presidente della Repubblica) può celebrare lì un matrimonio legalmente valido.

Questo ovviamente molte location per matrimoni non lo dicono. Un po’ per ignoranza, un po’ per calcolo. Se chiami la location e chiedi se lì si può fare il rito civile quasi tutti ti diranno di sì.

Anche se non è vero.

Infatti chiamano rito civile anche il rito simbolico. È più facile da “vendere”, perché il termine rito simbolico è visto da molti come sinonimo di rito falso e perché in molte location fanno degli orrendi teatrini con un attore vestito da sindaco che mette in scena una recita in cui si fa un finto rito civile per ingannare gli invitati (e a volte anche gli sposi stessi).

L’inganno delle sale ricevimenti

Giusto perché tu lo sappia, specifico che il rito simbolico (se è fatto bene e non scimmiotta il rito civile), è tutt’altro che falso. È anzi un rito emozionante e coinvolgente, assolutamente vero e autentico che è incentrato su una promessa per la vita. Solo che non ha valore legale, quindi viene abbinato ad una cerimonia civile che si svolge in comune in un altro momento.

È la stessa cosa che avveniva anni fa per i riti cattolici. Per le nostre bisnonne il rito in chiesa non aveva valore legale. Andavano in un altro giorno a sposarsi in comune. Però quella cerimonia era tutt’altro che falsa, aveva un profondo significato spirituale. Ecco, il rito simbolico è l’equivalente del matrimonio religioso per i non credenti (o per tutti quelli che non si riconoscono nei dettami della chiesa).

Questo però molte sale ricevimenti non te lo dicono. Per paura che tu vada altrove a festeggiare il tuo matrimonio, ti fanno credere che sia possibile il rito civile e poi ti svelano il “fraintendimento” dopo che hai ormai firmato il contratto e stampato le partecipazioni.

Come trovare una location autorizzata per il rito civile

Di conseguenza per trovare una location autorizzata per il tuo rito di matrimonio civile non devi partire dalle sale. Devi partire dai comuni.

Ecco come fare, in 10 step:

  1. Apri google maps e verifica quanti comuni ci sono nella zona che stai prendendo in considerazione per il tuo matrimonio.
  2. Fai una lista di tutti i comuni in zona.
  3. Vai sul sito di ogni comune e cerca la sezione ufficio di stato civile, oppure la pagina dedicata ai matrimoni.
  4. Leggi attentamente sul sito quali sono le location autorizzate per quel comune
  5. Se non ci sono, fai una telefonata al comune per chiedere maggiori informazioni.
  6. Se il sito è vecchio o ti sembra che non venga aggiornato da anni, fai comunque una telefonata per verificare che quelle location siano ancora autorizzate.
  7. Fai una lista di tutte le location autorizzate.
  8. Vai sui siti delle location e comincia a depennare quelle che non ti piacciono.
  9. Fai una telefonata alle 2-3 location che ti piacciono di più per fissare un appuntamento.
  10. Visita le location e prenota quella che preferisci.

Seguendo questi step avrai trovato la tua location autorizzata per il tuo matrimonio civile. Sarai però ancora nella tua condizione di incertezza.

Come fare ad avere un matrimonio non soltanto bello in foto, ma bello nei tuoi ricordi?

Quello che ti serve è un testo personalizzato e una celebrazione professionale. In questo ti posso aiutare io.

Il mio lavoro è aiutare coppie con una grande personalità e che non si riconoscono nei riti tradizionali, a celebrare il loro amore con una cerimonia autentica e su misura. Lo faccio attraverso un metodo dedicato specificatamente alle coppie italiane e alle famiglie italiane (gli invitati più criticoni e diffidenti del mondo). A differenza del classico rito civile e delle cerimonie standard che di solito si vedono in giro, il mio lavoro è guidarti nella creazione di un rito su misura per te: coinvolgente, emozionante, indimenticabile.

Quindi, se il tuo desiderio è quello di avere un matrimonio da ricordare con il batticuore e non soltanto una bella fotografia, ti invito a contattarmi per maggiori informazioni sui miei servizi. La tua data potrebbe essere già occupata, quindi ti suggerisco di farlo PRIMA di prenotare la location.

Il modulo contatti lo trovi qui:

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa sulla privacy e di accettare il trattamento dei miei dati personali
Ho capito e accetto


A presto

Claudia

 

PH Cromatica

Tag

Claudia

Ciao, sono Claudia Carbonara, officiante professionista e ideatrice del metodo Cerimonia VIP. Leggi la mia storia nella pagina Chi sono.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Close
Close