video
Trending

3 errori da non fare nella scelta dei lettori per la tua cerimonia

A prima vista sembrerebbe un compito facile. Ci sono tanti brani romantici e d’effetto in rete. Tante poesie che parlano del matrimonio, non c’è che l’imbarazzo della scelta. La tua idea è di prendere queste letture e farle leggere a qualcuno durante la tua cerimonia civile o simbolica.

Mi dispiace deluderti, ma non funziona così.

La scelta delle letture è strettamente collegata ad una serie di elementi, che possono fare la differenza tra il successo e il fallimento della tua cerimonia di matrimonio.

Oggi ti parlerò delle letture e di come sono collegate ai lettori. In questo video ti spiegherò quali sono i 3 errori da non fare nella scelta dei lettori per il tuo matrimonio. O, come li chiamo io, i 3 modi infallibili per cannare le letture della tua cerimonia.

Consideralo il mio piccolo contributo per metterti in guardia da decisioni avventate. So che sei inesperta e che non hai mai scritto una cerimonia, proprio per questo voglio correre in tuo aiuto.

3 errori comuni nello scegliere i lettori per la cerimonia

Ti metto qui sotto la trascrizione del video, così se ti piace di più leggere o non puoi andare sul mio canale youtube Cerimonia VIP puoi comunque fare tesoro di questo contenuto.


Ciao e bentornata sul mio canale cerimonia vip dedicato alle cerimonie nuziali personalizzate oggi ti voglio parlare delle letture della cerimonia simbolica o civile cioè di quei brani che a volte si fanno leggere da amici o parenti durante il corso del rito.

Vedo vedo fare spesso degli errori quando ti sposi organizzano le letture E quando scelgono i lettori.

Quindi oggi voglio aiutarti con alcune riflessioni ad evitare che nel momento delle letture si creino situazioni imbarazzanti. Che cosa intendo? Voglio specificare che non mi sto riferendo ai momenti in cui il lettore si commuove, gli trema la voce oppure ha bisogno di fermarsi per asciugarsi una lacrima. Queste cose sono un buon sintomo. Significa che c’è partecipazione e che chi sta leggendo é coinvolto nella cerimonia. E va benissimo perché non si tratta di uno spettacolo ma di una celebrazione d’amore.

Però, per esempio, succede che la lettura non sia coinvolgente, quindi gli invitati si annoiano si distraggono, e tutta l’atmosfera che era stata creata nella prima parte della cerimonia con l’arrivo della sposa e con l’introduzione del celebrante, si sgonfia come un pallone bucato.

Oppure può succedere che cada un silenzio imbarazzante che mette a disagio il lettore perché si rende conto che non lo stanno ascoltando, ma lo stanno giudicando. E sicuramente non è questo che vuoi per la tua cerimonia. E per le persone che hai scelto per leggere. Vediamo quindi quali sono questi errori di cui ti ho accennato prima.

Sono principalmente tre:

– il primo è scegliere delle persone che non sono abituate a leggere e dare loro un testo difficile. I lettori vanno scelti tra le persone più importanti per te, ma devono essere in grado di svolgere questo compito senza sentirsi inadeguati. Ci possono essere amici o parenti che ti vogliono un sacco di bene e a cui tu vuoi un sacco di bene, però non hanno familiarità con la lettura. Non dipende necessariamente da un livello di istruzione basso, può essere anche qualcuno che ha una laurea però nella sua vita non ama leggere, non legge e si esprime di solito con un vocabolario estremamente ridotto. Se questa persona dai un poema con un linguaggio arcaico con i termini difficili da capire e pronunciare l’effetto sarà veramente sgradevole.

– Il secondo errore direttamente collegato al primo è quello di non far esercitare prima i lettori sul testo che dovranno interpretare. La difficoltà si complica perché momento della cerimonia sarà la prima volta che leggono quel testo non tutti sono in grado di leggere con espressione un testo che derivano per la prima volta soprattutto perché sono emozionati e anche un pochino preoccupati di poter fare una brutta figura. Quindi non basta soltanto scegliere persone che sono abituata a leggere, ma devono anche avere l’opportunità di studiare il testo in anticipo e di provarlo per sentirsi più sicuri E riuscire a comunicare nel modo migliore il messaggio contenuto in quel brano.

– Il terzo errore è quello di dare ai tuoi lettori dei costi con un contenuto stranamente diverso dalla loro mentalità e situazione personale. Per esempio se dai un brano che parla dell’importanza di superare insieme le difficoltà e stare uniti a tutti costi al tuo amico che è divorziato, lo metterai inutilmente in imbarazzo. Oppure se dai un brano che parla della sacralità del matrimonio, magari una preghiera o testo che contiene un messaggio spirituale alla tua amica che è profondamente atea e contraria a tutto ciò che fa pensare alla religione, il risultato non sarà piacevole perché lei non potrà evitare di leggerlo in tono scettico.

Questi sono tre consigli preziosi che ti consiglio di fare tuoi se vuoi dare spazio ad alcune persone care durante la tua cerimonia civile o simbolica.

Non voglio scoraggiarti perché secondo me è molto importante che alcuni rappresentanti delle vostre famiglie e dei vostri amici partecipino al rito per coinvolgere tutta l’assemblea. Infatti quando io scrivo un testo per una coppia di sposi, durante il percorso Cerimonia VIP, approfondisco anche l’aspetto dei lettori. In questo modo sono in grado di consigliare le letture più appropriate.

E anche di integrarle in maniera corretta nella cerimonia creando un insieme fluido in cui la mia voce narrante come celebrante si alterna in maniera efficace con quella dei lettori. E non di rado fanno delle prove con me prima del rito, per sentirsi più sicuri e pronti ad accettare questo onore.


Se vuoi richiedere il mio aiuto per scegliere le letture più belle, i lettori più adatti e soprattutto per costruire un rito su misura per te, devi solo compilare il form in basso.

Riceverai in breve tempo una mail con tutte le informazioni che ti servono per valutare il mio approccio e il mio servizio

  • non dimenticare il prefisso se hai un numero non italiano

A presto

Claudia

Claudia

Ciao, sono Claudia Carbonara, officiante professionista e ideatrice del metodo Cerimonia VIP. Leggi la mia storia nella pagina Chi sono.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche
Close
Back to top button