cose da saperelettureNewsriti nuziali

Quanti tipi di testo della cerimonia esistono?

Hai scelto di sposarti con una cerimonia civile o simbolica e sei alle prese con la creazione del testo del rito. Hai guardato un po’ online e non hai trovato niente che ti soddisfi. Magari ti sei anche messa a cercare qualcuno che possa creare il testo per te. E sei finita qui.

Bene, sei nel posto giusto. Ma prima di decidere se affidarmi il tuo rito nuziale, voglio che tu acquisisca le informazioni base necessarie a fare una scelta consapevole. Perché non è detto che voi siate il tipo di coppia a cui serve il mio servizio.

Tante future spose mi contattano senza avere nemmeno una vaga idea di come funziona un testo per una cerimonia. E in questi casi è sempre difficile per loro capire se il mio approccio è quello che fa per loro.

Quindi, a costo di sembrarti poco strategica, ti chiedo di rallentare un po’ il tuo entusiasmo. Leggi prima questo articolo e approfondisci l’argomento. Poi contattami. Sarà più facile per entrambe capire se siamo in sintonia.

Affare fatto? Bene! Allora torniamo alla nostra domanda

Quanti tipi di testo della cerimonia esistono?

Sembrerebbe una domanda a trabocchetto, fatta da una persona che nella vita si occupa di creare testi personalizzati per cerimonie nuziali. Infatti, se dovessi risponderti seguendo l’istinto ti direi: “Infiniti. Uno per ogni coppia”.

E non potrebbe essere diversamente, visto che il mio lavoro è scrivere testi su misura. Ma per esserti maggiormente d’aiuto ti voglio indicare le tre principali categorie di testo.

1 – Testo esclusivo

Il paragone più calzante è con la moda. Immagina un abito d’alta moda, creato per te da uno stilista. Disegnato per te, in base alle tue caratteristiche uniche. Creato da zero, a partire dal foglio bianco.

Non devi preoccuparti di niente. Calzerà a pennello. Proprio come un vestito la cerimonia terrà conto delle vostre caratteristiche, della mentalità e cultura delle vostre famiglie, della vostra unicità come coppia.

E, aspetto da non sottovalutare, nessuno mai avrà lo stesso testo. Quel rito è solo vostro. Un pezzo unico, irripetibile.

Io mi occupo prevalentemente di questo tipo di testi. Dal mio punto di vista è il modo migliore per celebrare un matrimonio.

Ma sicuramente è la situazione giusta da adottare quando ci sono situazioni non convenzionali, ad esempio:

  • Coppie in cui gli sposi sono molto diversi (per nazionalità, cultura familiare, religione della famiglia d’origine, età, carattere).
  • Storie d’amore intense e particolari, che meritano di essere celebrate e raccontate.
  • Personalità molto forti, che difficilmente si riconoscono in quello che piace alla massa.
  • Amori unici che non possono essere festeggiati in altro modo se non con un rito altrettanto irripetibile.
  • Famiglie molto diffidenti o contrarie al rito civile/simbolico.

Per creare questo tipo di cerimonia, il mio metodo prevede un percorso da fare con gli sposi. Ci vuole tempo. Le parole devono maturare e si deve creare la necessaria sintonia. L’ideale è iniziare almeno un anno prima, ma più tempo c’è e meglio è il risultato finale.

Ovviamente, tra le varie possibilità è anche quella più costosa perché è quella che richiede una maggiore mole di lavoro.

È però anche quella che offre i risultati migliori. Si trasforma in una vera esperienza di coppia lungo tutto l’arco dei preparativi e in un giorno indimenticabile per sposi e invitati.

2 – Testo personalizzato

Tornando al nostro paragone con la moda, il testo personalizzato è come acquistare un abito già fatto e poi adattarlo alla tua figura. Per renderlo il più possibile adeguato a te si fanno delle variazioni, si possono tagliare alcune parti e aggiungerne altre.

Alla fine è probabile che nessun altro avrà un abito esattamente uguale al tuo. Ma ci potranno essere altre persone che ne hanno uno molto simile.

Questa è una soluzione intermedia, che richiede un percorso più breve con gli sposi e si può adottare quando non mancano molti mesi al matrimonio.

Che cosa significa personalizzazione?

È molto importante intendersi sui termini.

Infatti praticamente tutti offrono testi “personalizzati”, ma con diverse interpretazioni.

Scegliere il rito della sabbia al posto di quello della luce o due letture invece di tre non basta a definire un testo “personalizzato”, da come la vedo io.

Personalizzare significa che alcune parti vengono scritte per te. Ci sono delle integrazioni originali ad un testo base. Quindi è un lavoro molto più raffinato della semplice composizione di pezzi in stile dott. Frankenstein.

Questo tipo di cerimonia non va bene per tutti, ma per quei casi in cui:

  • La coppia proviene dallo stesso tipo di ambiente, le due famiglie di origine sono ben integrate e simili.
  • La coppia ha una storia lineare, con dei momenti importanti da raccontare, ma non particolarmente complessa.
  • Gli sposi sono abbastanza simili tra loro, con gusti e caratteri non contrastanti.
  • Le famiglie sono un po’ scettiche, ma comunque collaborative e disposte ad accettare le scelte della coppia serenamente.

Ovviamente la differenza in questo tipo di cerimonia la fa il testo di partenza, quello che viene poi personalizzato. Se si sbaglia quello è difficile da recuperare. Pensa ai vestiti, ci sono dei modelli che assolutamente non ti si addicono pur con tutte le modifiche del mondo, no?

Ecco, lo stesso vale per il testo della cerimonia. Per questo nel mio percorso si fa un’analisi molto approfondita, che permette di scegliere e consigliare, tra varie tipologie possibili, la scaletta più efficace in quello specifico caso.

E su quella, che è una base scritta e studiata per la mentalità e cultura italiana e per una situazione il più possibile simile alla vostra, possiamo concordare le variazioni più opportune.

Voglio che sia molto chiaro questo passaggio: non puoi fare questo lavoro su una base scadente. Se prendi dei testi da internet e li appiccichi insieme, non avrai una base valida su cui operare.

Tanto più che quello che trovi online sono pezzi di cerimonie straniere, tradotte alla bell’e meglio. Spezzoni di riti protestanti, qualche usanza di culture diverse, una poesia carina che non ha nessun legame con il resto del rito.

Insomma, è come presentarsi dal sarto con un gonnellino hawaiano, degli scarponi da sci e un lenzuolo e chiedergli di modificarli per creare un abito per il tuo matrimonio. Una follia.

3 – Testo pronto

La terza e ultima categoria è composta da testi già fatti. In pratica l’equivalente di andare a prendere un vestito in un negozio e indossarlo.

È la categoria più rischiosa e anche quella più diffusa nell’ambiente, un po’ tutti i celebranti propongono testi pronti o leggermente personalizzati.

Come per un vestito, sei tu che devi adattarti alla cerimonia e non viceversa. Quindi se fa difetto in qualche punto, pazienza. Se mette in evidenza un aspetto che preferivi tenere nascosto, amen, te lo fai piacere.

Confesso che non sono una grande fan dei testi pronti, anche se li ho tra i miei servizi. Mi sembra sempre di non mettere abbastanza in luce l’unicità di una coppia. Per me infatti tutte le coppie sono speciali.

Però c’è un caso in cui il testo pronto è utile. E cioè quando agli sposi non importa tanto della cerimonia. Vogliono fare bella figura, ma senza sforzo.

Poi possiamo dare diverse interpretazioni:

  • Ti sei dimenticata di organizzare la cerimonia, manca pochissimo tempo e non c’è la possibilità di creare niente di complesso.
  • Non hai budget, non perché siete veramente in difficoltà economiche (probabilmente per altre voci del matrimonio il budget c’è), ma perché la cerimonia nella vostra scala di priorità è all’ultimo posto. Il che è legittimo, ovviamente.
  • A uno dei due non importa niente del rito e all’altro sì. Il che dimostra che questo non è un argomento di disaccordo così importante da affrontarlo prima.

In questi casi, le alternative sono poco rassicuranti. Puoi affidarti ad un copia-incolla selvaggio che non sai se funzionerà. Oppure puoi limitarti ad incrociare le dita e sperare che il celebrante designato sappia improvvisare un discorso intelligente (spoiler: non ci riesce praticamente mai).

Se invece vuoi un ragionevole margine di sicurezza, meglio poter contare su un testo costruito ad arte, con tutti i pezzi al posto giusto.

Come ti dicevo, non è una soluzione ideale. Non va bene per tutti. Per questo non la consiglio a tutte le coppie. Nel mio caso, inoltre, visto che non mi piace l’idea di mandare in giro testi fotocopia, i miei testi pronti sono rari.

Di tanto in tanto mi capita di far uscire un numero limitato di copie di una cerimonia che ritengo possa funzionare bene per casi non particolarmente complessi. Si tratta di testi che creo per studio ed esercizio personale e che quindi non appartengono a nessuna coppia.

Le cerimonie pronte sono in edizione limitata e numerata. Hanno un costo inferiore agli altri due tipi di rito e non sono sempre disponibili.

Quale testo è il migliore per te?

Ti ho dato un po’ di informazioni sui tipi di testo della cerimonia. Ma probabilmente hai ancora le idee un po’ confuse. Qual è la soluzione più adatta al tuo specifico caso?

È naturale, ti mancano le competenze valutare la tua situazione, è come se un paziente volesse farsi un’autodiagnosi senza passare dal medico. Ok, questo lo fanno in tanti, ma per le questioni veramente importanti (e il tuo matrimonio lo è) è meglio andare da uno specialista, no?

Ecco perché hai la possibilità di prenotare una prima diagnosi del tuo caso, in modo da ricevere indicazioni personalizzate e una guida verso la soluzione più adatta a te.

Come funziona? Semplice! Compila il form qui sotto e sarai ricontattata al più presto:

I campi contrassegnati con * sono obbligatori.

Il tuo nome*

La tua email*

Il tuo numero di telefono*

La data del tuo matrimonio*

La località del tuo matrimonio*

Che tipo di rito hai scelto?*

Quali sono le tue principali preoccupazioni?*
Abbiamo tradizioni familiari diverseLa mia famiglia è preoccupata per la mia scelta di fare un rito personalizzatoNon mi sento a mio agio quando sono al centro dell'attenzioneLe cerimonie all'americana che ho visto in giro mi sono sembrate poco serieVoglio dimostrare a tutti che per me questo è un impegno solenne e importanteAltro (raccontamelo nel campo messaggio)

Da quanto tempo mi conosci?*

Come mi hai conosciuto?*

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa sulla privacy e di accettare il trattamento dei miei dati personali
Ho capito e accetto

Autorizzo la ricezione di informazioni commerciali e promozionali
Ho capito e accetto

A presto

Claudia

Tag

Claudia

Ciao, sono Claudia Carbonara, officiante professionista e ideatrice del metodo Cerimonia VIP. Leggi la mia storia nella pagina Chi sono.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

Close
Close
Close
Scarica ora l'Ebook GRATIS