cose da sapereNews

Matrimonio rimandato? Ecco la cosa più importante da fare

Ph Natalie J Weddings

Con l’annuncio della prossima fase due, persino le coppie più ottimiste hanno iniziato a pensare che il loro matrimonio estivo non potrà avere luogo come previsto.

Senza scendere in un dibattito sulle restrizioni e sulla necessità o meno delle misure di contenimento adottate dal governo, l’obbligo di distanza sociale è un bel macigno piovuto sul progetto di nozze.

Se sei tra le spose che stanno vivendo questa situazione difficile hai tutto il mio sostegno. È una situazione pazzesca a cui nessuno di noi era preparato.

Se  hai già deciso di rimandare il tuo matrimonio, in questo articolo di fornirò consigli e procedure per un sereno proseguimento dei tuoi preparativi, in particolare per la più adeguata organizzazione della tua cerimonia nuziale.

Se invece stai ancora valutando il da farsi, permettimi una breve digressione.

Rimandare il matrimonio: sì o no?

In verità, sono combattuta su cosa consigliarti.

Da un lato capisco che celebrare il tuo matrimonio senza poter abbracciare le persone che ami o dovendo rinunciare a qualcuno per rientrare nelle limitate capacità del ristorante è molto diverso da quello che immaginavi.

Dall’altro vorrei che tu fossi consapevole che rimandare il matrimonio non è una garanzia. Potranno esserci nuovi aumenti del contagio, nuovi lockdown, o anche nuovi virus, per quello che ne sappiamo.

Non voglio fare l’uccellaccio del malaugurio. Ti chiedo scusa se queste mie parole ti feriscono. Ma quello che vorrei trasmetterti è semplicemente una riflessione: forse il tuo progetto di matrimonio è basato su un’idea che appartiene ad altri tempi e che non è più applicabile.

E forse, a dirla tutta, è un’idea costruita su film, riviste, foto su internet ecc, e non su quello che dovrebbe contare davvero in un matrimonio.

Vedo un atteggiamento simile in molte spose. La volontà di ostentare ricchezza, bellezza e sicurezza è molto più importante dei sentimenti, del significato dell’unione e dei valori familiari.

Questo è uno dei motivi per cui ho scelto il mestiere di celebrante di matrimonio.

Per dare valore all’unione della coppia e celebrare le più belle storie d’amore in un mondo in cui la cerimonia è ormai solo una nota a margine di un progetto nuziale che  si basa sulla festa, sul cibo e spesso su relazioni di facciata.

Per questo, prima di affrettarti a rimandare le nozze perché non puoi più invitare 300 persone, chiediti se è quello che vuoi veramente.

Potresti scoprire che, in tutta quella folla, ci sono solo 20 persone veramente importanti per te. E che fare un bellissimo matrimonio soltanto con loro ti renderebbe ancora più felice.

Cosa fare in caso di rinvio delle nozze

Detto questo, se invece non ti è possibile ridurre o ripensare il tuo progetto nuziale, ecco i passaggi da seguire per vivere questo stravolgimento nel modo migliore.

1- Organizza un rinvio strategico, prendendoti cura di tutti i dettagli e usando tutte le tue risorse mentali per incastrare tutto.

Per maggiori dettagli trovi qui la mia guida pratica su come rimandare il matrimonio.

Sarà bellissimo lo stesso, non temere! Non hai perduto niente, è soltanto rimandato. Metti su un bel  sorriso e al lavoro!

2- Non fermare i preparativi. Per la tua serenità è importante non cadere nella trappola del “tanto c’è tempo”. Anche se improvvisamente hai un anno di tempo in più per organizzare, resta sul pezzo.

Ti aiuterà tantissimo non solo dal punto di vista pratico, ma anche da quello emotivo. Inoltre in questo modo avrai tutta l’attenzione dei tuoi fornitori e non dovrai combattere per il loro tempo con le altre coppie che avevano già previsto di sposarsi il prossimo anno.

3- Prepara un piano C in caso di nuove epidemie. D’ora in poi tutti i matrimoni dovranno avere, oltre al piano B in caso di pioggia, anche un piano C in caso di virus.

Che ovviamente sarà molto diverso dal matrimonio originariamente pensato. Prevederà un numero ridotto di persone, la partecipazione di altri solo in videoconferenza, la suddivisione delle feste… insomma una strategia alternativa.

Anche se ti auguro di non usare il piano C, averlo cambierà la tua percezione del futuro. Provare per credere.

4- Metti al centro la tua cerimonia. Il rito nuziale è la parte più importante del matrimonio e l’unico punto saldo qualsiasi sia il piano che dovrai usare.

Se non l’hai ancora fatto, contatta un celebrante e organizza il rito. Presta molta attenzione al testo della cerimonia, che è il punto più difficile e cruciale. Se hai bisogno del mio aiuto sono a tua disposizione.

5- Celebra il giorno previsto per il matrimonio. La data è ormai incisa nel tuo cuore, e ci resterà. Quel giorno non deve passare senza un festeggiamento.

Altrimenti ti sveglierai e penserai “Oggi ci saremmo dovuti sposare” e sarà terribilmente triste. Avete tante cose belle da festeggiare.

So che pensi che sia veramente una sfiga, che non può essere successo proprio a te e che l’universo sta cospirando contro di voi. Ma non è così.

Questa è una prova per il vostro amore. Forse è la prima, ma non sarà l’ultima. Ci saranno tante sfide da affrontare e dovrete farlo insieme. Tanto vale, iniziare subito reagendo a questa pandemia con coraggio.

Come festeggiare il matrimonio rimandato

Non far passare il giorno a cui hai dovuto rinunciare senza celebrarlo!

Trasforma quell’occasione in una festa privata. Solo voi due. Insieme, se convivete, oppure in videoconferenza se per qualche motivo non potete stare insieme.

C’è stato qualche allentamento nelle disposizioni, quindi non sarà troppo difficile fare qualche semplice preparativo.

Per esempio puoi comprare una bottiglia di champagne o un buon vino per fare un brindisi al vostro amore, ordinare un dolce dalla tua pasticceria preferita, o quello che vi piacerebbe di più condividere.

Fai una playlist con le vostre canzoni e falla risuonare in tutta la casa. Indossa quel vestito elegante che non metti mai, preparati come se dovessi andare ad una festa (e in effetti è proprio così).

Allestisci un angolino della tua casa con quello che hai a disposizione. Cuscini? Candele? Fiori? Festoni? Usa la fantasia.

Celebra il vostro amore con un piccolo rito privato, e poi… festeggia!

State bene, vi volete bene, presto vi sposerete. Di motivi per essere felici, nonostante tutto, ce ne sono tanti.

A questo proposito, ho una bella notizia per te.

Ho scritto una cerimonia speciale, dedicata proprio alle coppie che hanno dovuto rimandare il matrimonio. Non un rito nuziale, ma una cerimonia della promessa. Romantica e intensa, da vivere in privato, senza bisogno di invitati o celebrante (e anche in videoconferenza, se vuoi).

Un piccolo gesto per tutte le coppie che stanno soffrendo per questo virus spietato.

Se sei una mia sposa e hai scelto una CerimoniaVIP puoi averla gratis. Se invece non sei una mia sposa oppure hai scelto un servizio parziale, puoi acquistarla ad un prezzo simbolico.

Per scoprire l’offerta e per ricevere maggiori informazioni mandami una mail cliccando qui.

A presto!

Claudia

 

Photo credits: Natalie J Watts  www.nataliejweddings.com

Tag

Claudia

Ciao, sono Claudia Carbonara, officiante professionista e ideatrice del metodo Cerimonia VIP. Leggi la mia storia nella pagina Chi sono.

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe interessarti anche

Close
Close
Close